Home Cronaca Cronaca Torino

Morto dopo Tso. La procura indaga vigili e medico

0
CONDIVIDI
E' di omicidio colposo il reato ipotizzato per tre vigili urbani e un medico nel caso di Andrea Soldi, 45 anni
E' di omicidio colposo il reato ipotizzato per tre vigili urbani e un medico nel caso di Andrea Soldi, 45 anni
E’ di omicidio colposo il reato ipotizzato per tre vigili urbani e un medico nel caso di Andrea Soldi, 45 anni

TORINO. 9 AGO. E’ di omicidio colposo il reato ipotizzato nei confronti dei tre vigili urbani e dello psichiatra coinvolti nel caso di Andrea Soldi, 45 anni, morto a Torino, mercoledì scorso, dopo essere stato caricato a forza su un’ambulanza e portato in ospedale per un Tso, trattamento sanitario obbligatorio.

Ad occuparsi le indagini, coordinate dalla procura di Torino, i carabinieri del Nas e la polizia giudiziaria della stessa procura.

La vittima, che dal 1990 soffriva di schizofrenia, aveva dato in escandescenza in una pizzetta di Torino.

Così il centro di salute mentale dell’Asl 2 aveva ordinato un Tso ed una pattuglia di vigili urbani lo aveva eseguito.

In molti che avveno assistito al fermo dell’uomo, hanno affermato che sono state utilizzate maniere troppo forti.

Del caso si occupa il pm Raffaele Guarinielloche ha disposto l’autopsia che verrà eseguita lunedì.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here