Home Cronaca Cronaca Alessandria

TERZO VALICO. I NO TAV SI ORGANIZZANO CONTRO IL RISCHIO AMIANTO. ASSEMBLEA IL 29 AGOSTO

1
CONDIVIDI
notav

notavALESSANDRIA. 20 AGO. In prospettiva dell’avvio dei lavori per la realizzazione del Terzo Valico, i No Tav alessandrini si organizzano ed invitano la popolazione a partecipare contro il rischio amianto in un’assemblea pubblica nel cinema-teatro di Castelceriolo il 29 agosto.

“A partire dalle prime settimane di settembre – si legge nel manifesto della convocazione – vorrebbero incominciare i lavori di costruzione della linea Tav chiamata Terzo Valico dei Giovi che interessa i comuni della Valle Scrivia da Arquata fino a Pozzolo. Lo smarino che conterrà alte percentuali di amianto, come ammesso anche dal tavolo tecnico della Regione Piemonte, finirà in discarica o in centri autorizzati al riciclo di rifiuti inerti, in attesa che si decida quali saranno le cave autorizzate in via definitiva. E 73.684 metri cubi di questo smarino finiranno presso la Sap di Spinetta Marengo, situata fra Spinetta, Cascinagrossa e Castelceriolo. Il materiale arriverà dai cantieri di Voltaggio, Fraconalto e Arquata, dove maggiore è la presenza dell’amianto”. Ma “anche una sola fibra di amianto minuscola e invisibile alla vista, se inalata – rimarcano i No Tav nel manifesto – può portare a malattie gravissime e mortali come l’asbestosi o il mesotelioma pleurico”.

L’appuntamento con la popolazione è presso il Cinema Teatro Macallè di Castelceriolo in via Marsala 1/A il 29 agosto alle 21.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here