Home Consumatori

AUTO SEMPRE PIU’ VECCHIE SLLE STRADE ITALIANE

0
CONDIVIDI

AUTOMOBILI_FIATTORINO 11 LUG. Le automobili italiane sono sempre più vecchie e sempre meno controllate.

E’ quanto emerge da ‘Vacanze Sicure 2013’, la campagna di controlli della Polizia Stradale, in collaborazione con Assogomma e Federpneus, effettuata dal 10 al 21 giugno in sette regioni, per un totale di quasi settemila auto, un terzo del parco circolante italiano.

La campagna ha evidenziato, in particolare, un’anzianità media di 7 anni e 2 mesi delle vetture controllate, il 12,1% delle quali presenta almeno una non conformità riferita alle gomme. Leggermente in calo rispetto ai controlli del 2012, nonostante le regioni indagate siano differenti, la percentuale di pneumatici lisci, riscontrata al 2,7% del campione, con picchi a Reggio Calabria (7%), a Teramo (6%) e a Vibo Valentia (5,8%). La percentuale di pneumatici danneggiati visibilmente si riduce mediamente al 3% ma con alti livelli a Cosenza (8,7%), Mantova (8%) e Reggio Calabria (6%). Il 2% dei pneumatici controllati, inoltre, non risulta omologato: a Como la percentuale sale al 6%, a Brescia al 5,4% e a Novara al 4,9%. Si riduce anche il dato medio di pneumatici non conformi alla carta di circolazione che però raggiunge il 10,5% a Trieste.

All’inadeguata manutenzione, si aggiunge la mancata revisione il cui dato è quasi raddoppiato dall’anno scorso, passando dal 2,7% al 4,62% delle auto controllate, con picchi in Friuli Venezia Giulia, in cui si raggiunge il 10,65% delle auto controllate prive di revisione. In fortissima crescita anche la percentuale di pneumatici invernali ancora montati (11,38%), con punte del 22,5% in Abruzzo. A livello provinciale, maglia nera a Sondrio (27,6%), Teramo (26,5%), Pescara (26,3%) e L’Aquila (23,5%). “Con la campagna decennale Vacanze sicure – ha detto Vittorio Rizzi, direttore della Polizia Stradale, durante la presentazione dei risultati – oltre a comunicare agli utenti che svolgiamo una vigilanza perché tutti rispettino le regole della strada, vogliamo indurre comportamenti virtuosi offrendo un servizio educativo rispetto ai corretti comportamenti da assumere alla guida: vogliamo far comprendere che le regole delle sicurezza stradale costituiscono un valore”.