Home Sport Sport Novara

IGOR, TUTTO IN UNA NOTTE: STASERA GARA CINQUE DI FINALE

0
CONDIVIDI

igor gorgonzola volleyNOVARA.16 MAG. Tutto in una notte per la Igor Volley di Luciano Pedullà, che si prepara a scendere in campo (questa sera, ore 20.45, in diretta su Rai Sport 1) per l’ultima gara stagionale, la decisiva gara cinque della finale Playoff tra le azzurre e Casalmaggiore. Un ultimo atto che si disputerà nella spettacolare cornice di un Pala Terdoppio ancora una volta “tutto esaurito” per sostenere capitan Guiggi e compagne nello sprint finale.

Per l’occasione, vista le numerosissime richieste di biglietti che non è stato possibile soddisfare per la sopraggiunta capienza massima del Pala Terdoppio, la Igor Gorgonzola Srl di Fabio Leonardi (title sponsor della Igor Volley) e il Comune di Novara, con la collaborazione del Club Fedelissimi Novara Calcio, allestirà in piazza Martiri (proprio in concomitanza con la festa dello storico club di supporter azzurri) un maxi schermo per consentire a tutti coloro i quali siano rimasti senza biglietto di poter assistere al match in compagnia.

«Siamo orgogliose di sapere che i novaresi hanno fatto le corse per poter trovare un biglietto ed essere al nostro fianco in questa serata speciale – spiega la regista azzurra Noemi Signorile – in cui ci si gioca qualcosa di importantissimo. Sarà tutto in una notte, non sarà una partita come tutte le altre ma dovremo a tutti i costi viverla e giocarla con la serenità che ci ha accompagnate lungo tutto l’arco della stagione. Faremo di tutto per partire più cariche e convinte rispetto a quanto successo martedì a Cremona e sicuramente poter giocare in casa, nell’ambito di una sfida così equilibrata, può essere un’arma in più».

Ormai, dopo quattro sfide in dieci giorni, le due squadre si conoscono molto bene: «A questo punto non è più solo una questione di tecnica e di tattica, saranno fondamentali le motivazioni e anche la capacità di mantenere la lucidità nei momenti di difficoltà che, in una finale, ci sta possano esserci. Sarà fondamentale non lasciarsi prendere dal panico né dalla foga, perché sono fattori negativi. Sappiamo che affronteremo un’ottima squadra e che essere arrivati a gara cinque è il giusto risultato per quanto visto nelle prime quattro partite. Ora però ci si deve dimenticare tutto il passato, anche recente, e non si deve pensare al futuro. C’è un’ultima partita, c’è da mettere in campo tutto quello che abbiamo».