Home Cultura Cultura Cuneo

Progettare e partecipare il territorio: un’iniziativa a Dronero

0
CONDIVIDI
Progettare e partecipare il territorio: un’iniziativa a Dronero

A volte si pensa che le vallate montane siano, per loro natura e conformazione, isolate e distanti dai circuiti culturali delle grandi città, eppure è proprio in questi luoghi che si sviluppano idee legate a concetti importanti quali la tradizione e la partecipazione, magari con l’aggiunta di un po’ di tecnologia.

Uno di questi esempi è l’idea progettuale del MuseoMallè” di Dronero che, tra le proprie attività propone la prima “Open Call”, ovvero una chiamata aperta per raccogliere le adesioni a partecipare al progetto “Guarda! Si muove!”, una iniziativa dedicata agli abitanti del territorio e delle zone limitrofe.

Il target di questa iniziativa sono ler persone over 65 che entreranno a far parte di un gruppo di progettazione culturale al fine di realizzare un’opera di animazione digitale, un totale di dodici video per altrettante opere della collezione permanente di Luigi Mallé. Interessante l’idea di utilizzare la tecnologia per aggregare le persone non più giovanissime, portatrici di storia e di cultura locale. Una bella commistione tra passato e presente con uno sguardo ovviamente rivolto al futiro.

Il primo incontro operativo che si terrà mercoledì 13 febbraio 2019 alle ore 16.30, presso il museo in Via Valmala 9 a Dronero. I soggetti che aderiranno potranno rivolgere uno “sguardo” partecipato verso il museo mettendo a punto l’animazione digitale delle opere in collaborazione con tecnici e professionisti, mediante la selezione delle immagini e la costruzione inedita di nuove narrazioni. L’esito finale consentirà di produrre ma anche di fruire le opere che “prendono vita, si muovono” in modo immersivo ed emozionale, visitando gli spazi espositivi in compagnia dei nuovi video caricati sugli smartphone e sui tablet, come anche sul sito web e sui social per una condivisione e diffusione del potenziale culturale e comunicativo del Museo Luigi Mallé.

Il progetto è promosso dall’Associazione Espaci Occitan e dal Comune di Dronero, ideato e curato da Ivana Mulatero e realizzato con il sostegno della Fondazione CRC nell’ambito del bando “Musei da vivere” e con il contributo della Regione Piemonte.

Rendono possibile il progetto: la partnership con la professionista dell’animazione digitale Alice Gallouin e la collaborazione con l’Alliance Française di Cuneo, il Centro Studi Piemontesi di Torino e la Fondazione Peano di Cuneo. Ingresso libero.

Per Info:

Museo Civico Luigi Mallè, via Valmala 9, Dronero (Cuneo)

www.museomalle.org

segreteria@espaci-occitan.org – museo.malle@comune.dronero.cn.it

Tel/fax 0171-904075 – 909329 – 3478878051

Fb @museomalle

Roberto Polleri